Il valore della lentezza
Il valore della lentezza

Il valore della lentezza

Condividici

Lentezza o velocità? Nell’attuale società globalizzata e interconnessa tutto viaggia ad una velocità, per dirla in termini di messaggistica istantanea, 2x. Pensiamo alla vita quotidiana: per via della programmazione di una giornata che ognuno di noi elabora, tendiamo a dedicare a ciascuna fascia oraria del giorno un compito, il raggiungimento di un obiettivo e, di conseguenza, siamo costretti ad incastrare tutto nel migliore dei modi così da lasciare un po’ di tempo anche per quale hobby personale o un’uscita con gli amici. Tutto rigorosamente veloce e, come si direbbe, col cronometro al polso.

A prescindere dalla velocità che caratterizza la vita quotidiana, anche la lentezza, tuttavia, non deve essere trascurata perchè anch’essa ha un valore, riveste una funzione importante nella nostra routine e, in generale, nella nostra esperienza di vita. Si sa, sì, ma molto spesso inconsapevolmente. Io ho potuto percepire più da vicino la sua importanza grazie ad un libro.

Lentezza-valore-importanza

“Progettare la lentezza”

Ecco il titolo del libro che ho accennato poco prima. Si tratta di un saggio di attualità scritto da Paolo Pileri, professore di Progettazione e pianificazione urbanistica al Politecnico di Milano. Egli, attraverso il progetto “Vento”, mette in risalto la bellezza della vita lenta, per intenderci quella eco-sostenibile. Che cos’è il progetto “Vento”? “VENTO è un progetto di territorio appeso a un filo: un’infrastruttura ciclabile di oltre 700 km che corre lungo gli argini del fiume Po da Venezia a Torino, capace di generare occupazione ed economie a partire da una nuova idea di turismo lento.

VENTO nasce nel 2010 al Politecnico di Milano su iniziativa di un gruppo di ricerca multidisciplinare, composto da architetti, ingegneri e urbanisti, che si interroga sulle possibili proposte attraverso le quali far fronte ai problemi delle aree marginali. […] Dal 2016 VENTO è parte del Sistema Nazionale di Ciclovie Turistiche, sistema che il progetto VENTO stesso ha contribuito a creare”. Queste sono le parole che con le quali è stato descritto l’affascinante progetto sulla lentezza.

Lentezza-bicicletta-valore

Quali sono i vantaggi della lentezza?

Naturalmente non dobbiamo stravolgere la nostra vita passando da una velocità estrema ad una lentezza estrema però può essere vantaggioso riservare una piccola parentesi, all’interno della giornata, alla lentezza: in una bella giornata di sole, per esempio, tra studio, lavoro e spesa al supermercato si può rivolgere lo sguardo verso il cielo e ammirare e la bellezza del cielo azzurro, terso e i raggi del sole che scaldano la pelle e regalano un po’ di buon umore.

Nel libro appena citato, infatti, si fa molto riferimento alla bellezza dell’andare in bici lungo il Po per poter guardare il paesaggio, ma non con un’occhiata veloce (come si fa, ad esempio, quando si viaggia in auto), con uno sguardo attento, invece! Non solo si valorizzano i dettagli del paesaggio circostante, ma si dà anche la possibilità ai polmoni di respirare, di accogliere aria pulita, l’ossigeno che viene favorito dalla natura, dalle chiome degli alberi e dai fili d’erba che sbucano da qualche muretto a secco.

Nel libro, infatti, l’autore spiega così la lentezza: “La lentezza diviene un codice che ci permette di leggere l’ambiente in cui ci inoltriamo, di vederne particolari che con la velocità si fonderebbero insieme. E quel che leggiamo oggi ci serve per la prossima passeggiata, ovvero educa (educere = tirar fuori) la nostra abilità percettiva, che è il motore potentissimo grazie al quale apriamo gli occhi e ri-conosciamo cose che prima non vedevamo pur sapendo, sulla carta, della loro esistenza”.

E ancora: “La lentezza ci fa apprendere – nel senso proprio che prendiamo, ci impossessiamo, facciamo nostro – quel che riusciamo a vedere”. Ecco i vantaggi della lentezza. E’ doveroso, quindi, terminare questo articolo con una domanda che può essere, perchè no, uno spunto di riflessione: vogliamo abbellire la nostra vita con uno pizzico di lentezza?

lentezza-bicicletta
close

Teniamoci in contatto!

Iscriviti alla nostra newsletter, cercheremo di darti un abbraccio virtuale e farti sentire meglio, quando ne avrai il bisogno.

Non inviamo spam!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *